Primarie Gop, Santorum lascia per dedicarsi alla figlia malata

Da New York, Alessandro Berni

Un triste colpo di scena interrompe le presidenziali di Rick Santorum. Passata una Pasqua di riflessione, il cattolico ex senatore della Pennsylvania sospende la propria corsa alla Casa Bianca per la famiglia, in particolare a causa del ricovero ospedaliero di Bella, l’ultimogenita in casa Santorum. Tre anni e mezzo, Bella è la più piccola di sette figli ed è affetta dalla nascita di una patologia simile alla sindrome di Down, la Trisomy 18.
L’aggravarsi dello stato di salute della figlia si è aggiunto a una campagna elettorale dai risvolti sicuri, ovvero la vittoria per Mitt Romney e un’onorevole sconfitta per Rick.
«Contro ogni pronostico ho vinto in 11 Stati, raccogliendo milioni di voti, ma ora questa campagna elettorale per me è finita». Santorum, durante il suo discorso di ritiro si schiera inoltre dalla parte di Romney, il quale, in una comunicazione successiva, ha subito reso l’onore allo sfidante triste. L’ex governatore del Massachusetts ha infatti dichiarato: «Santorum è stato un concorrente di valore, si è dimostrato una voce importante per il partito».
Dopo mesi di scontri e di una campagna elettorale che non ha rinunciato a spot denigratori fra candidati, il partito repubblicano si sta quindi già organizzando per ricompattarsi in vista della sfida a Obama, il presidente in carica ancora favorito nei sondaggi.
Romney nel suo ultimo discorso, oltre a salutare rispettosamente l’addio di Santorum, è tornato ai suoi argomenti preferiti: economia e lavoro. In particolare ha ricordato che durante il mandato di Obama il numero di donne disoccupate è salito pesantemente. Questo per tentare di recuperare appeal fra le donne d’America.
Un recente sondaggio del Washington Post/ABC News dice infatti che l’elettorato femminile preferisce Obama a Romney di ben 19 punti percentuali, mentre fra gli uomini, il candidato repubblicano può contare su un +8% rispetto a quello democratico.

 

Advertisements
This entry was posted in Totally Optional and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s