I Magnifici 9 New York. The top nine of the year

I migliori nove eventi della Grande Mela avvenuti durante questo 2013 secondo i corrispondenti newyorchesi di Artribune. Una top ten meno uno che chiude il ciclo annuale dei “Magnifici 9 New York”.

Andy Warhol, Jean-Michel Basquiat, 1982 - Courtesy The Peter Brant Foundation

Andy Warhol, Jean-Michel Basquiat, 1982 – Courtesy The Peter Brant Foundation

1. Basquiat. Ancora assordante rimane l’eco della personale dedicata a Basquiat dalla Gagosian. Arrivati alla fine di quest’anno, è inevitabile constatare che il miglior solo show di arte contemporanea offerto dalla città di New York è stato quello di un ragazzino morto 25 anni fa.
http://www.gagosian.com/artists/jean-michel-basquiat

Francis Bacon - Three Studies of Lucian Freud, record all time a 142 milioni di dollari

Francis Bacon – Three Studies of Lucian Freud, record all time a 142 milioni di dollari

2. Il trittico di Bacon. Il 2013 sarà ricordato anche per i 142 e passa milioni di dollari spesi per l’acquisto del Francis Bacon Triptych. Arabia Saudita e Asia si sono contesi in un’asta record i lavori dell’artista irlandese, facendo esplodere il valore di mercato dell’artista.
http://www.artribune.com/2013/11/la-corea-ha-trovato-il-suo-mr-frick-intervista-laconica-con-hong-gyu-shin/

Arte colpita dall'uragano Sandy

Arte colpita dall’uragano Sandy

3. Sandy, un anno dopo. Votato da Jerry Saltz come miglior show dell’anno, merita senz’altro di essere segnalato Come Together: Surviving Sandy, Year 1 curato dall’editore del Brooklyn Rail, Fong Shui, negli spazi dell’Industry City di Brooklyn.
http://cometogethersandy.com/

Un disegno progettuale per il Gramsci Monument di Thomas Hirschhorn

Un disegno progettuale per il Gramsci Monument di Thomas Hirschhorn

4. Ceneri di Gramsci. Commissionato dalla DIA Art Foundation, applaudito e fischiato, il radicale intervento di Thomas Hirschhorn nel sud del Bronx ha acceso una fievole luce sul grande pensatore del millenovecento. 
http://www.artribune.com/2013/05/thomas-hirschhorn-quattro-intellettuali-quattro-monumenti-parla-italiano-lultimo-omaggio-dellartista-svizzero-ai-suoi-mentori-si-lavora-a-new-york-al-gramsci-monument/

Mike Kelley @ MoMa PS1, New York 2013

Mike Kelley @ MoMa PS1, New York 2013

5. Ancora cultura popolare americana. Il 2013 sarà ricordato anche come l’anno della consacrazione di Mike Kelley. Infatti il MoMA PS1 ha messo l’intero spazio museale a disposizione per gli oltre duecento lavori che hanno composto la personale dell’artista di Detroit scomparso nel 2012.
http://www.artribune.com/2013/10/il-fantastico-mondo-di-mike-kelley-tante-foto-dalla-press-preview-al-moma-ps1-di-new-york-per-darvi-un-assaggio-ad-una-delle-mostre-piu-hot-dellinverno/

Antonio Pio Saracino, Superhero, 2013

Antonio Pio Saracino, Superhero, 2013

6. Hero and Superhero. Il 2013 è stato anche l’anno della cultura italiana negli Usa, che ha prodotto due nuove sculture permanenti per la Grande Mela, i guardiani di Antonio Pio Saracino a due passi da Times Square.
http://www.artribune.com/2013/12/e-ora-pure-bryant-park-parla-italiano-grazie-ad-antonio-pio-saracino/

Banksy a Williamsburg

Banksy a Williamsburg

7. L’ottobre di Banksy. La factory Bansky è riuscita a ritagliarsi il suo momento di gloria attraverso una serie di interventi all’aperto interrotti dal sindaco Bloomberg in persona.
http://www.artribune.com/2013/10/i-magnifici-9-new-york-banksy-il-vandalo-vandalizzato/

La riapertura del Queens Museum of Art, New York 2013

La riapertura del Queens Museum of Art, New York 2013

8. Bentornato Queens Museum. Dopo un lunghissimo periodo di restaurazione, in autunno ha riaperto le porte il Queens Museum. Fiore all’occhiello dell’opening è stato il mega show realizzato da Peter Schumann.
http://www.artribune.com/2013/11/riapre-a-new-york-il-queens-museum-of-art-ecco-le-immagini-quattro-anni-di-lavori-65-milioni-di-dollari-spesi-15mila-metri-quadrati-di-spazi-guadagnati/

Lauren Seiden & Frank Webster @ Storefront Bushwick

Lauren Seiden & Frank Webster @ Storefront Bushwick

9. Bushwick Open Studios. Il Festival di Bushwick che avviene ogni anno il primo fine settimana di giugno si conferma come la miglior manifestazione di artisti emergenti della città. Per tre giorni, infatti, 600 artisti aprono le porte dei propri studi e il quartiere si riempie di addetti ai lavori e curiosi.
http://www.artribune.com/2013/06/i-magnifici-9-new-york-bushwick-gets-hot/

Articolo pubblicato su Artribune.

Alessandro Berni

 
Advertisements
This entry was posted in Artribune and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s